fbpx
News

Ecco la nuova Pentax KP, una piccola reflex con sensore APS-C e look retrò

Corsi e ricorsi storici, le cose arrivano, passano e poi ritornano. Lo stile retrò su fotocamere e accessori di varia natura è infatti sempre più in voga, anche per la nuova Pentax KP

Con la K1 Pentax aveva riportato in auge un design semplice, pulito e che strizzava decisamente l’occhio al passato e oggi anche con l’ultima nata, la nuovissima Pentax KP, si seguono queste linee guida. Dal produttore che fa capo a Ricoh arriva così una nuova reflex piccola, agile e adatta all’utilizzo outdoor, grazie alla sua struttura a tenuta di polvere e resistente anche nelle condizioni più ostiche (fino a -10°C). Al suo interno, completamente rivisto rispetto ai modelli precedenti della casa, trova spazio un sensore APS-C CMOS progettato senza filtro passa basso, che nel dettaglio offre una risoluzione di 24,32 megapixel effettivi , il tanto apprezzato sistema di stabilizzazione su cinque assi Shake Reduction System SR II e il processore d’immagine PRIME IV. Grazie all’accoppiata del processore con un’unità acceleratrice la nuova Pentax KP è in grado di controllare il rumore mantenendo alto il livello di nitidezza anche alle sensibilità più elevate; dalla casa sostengono che si potrà scattare a mano libera anche a 819.200 ISO. Staremo a vedere. 

Tornando al sistema di stabilizzazione SRII, come avevamo visto sulla K1, può lavorare in combinazione con la tecnologia Pixel Shift Resolution System, che permette di acquisire quattro immagini della stessa scena spostando il sensore di un singolo pixel per scatto per poi unirle in un’unica fotografia finale. Questo sistema permette di ottenere i dati sul colore da ogni pixel, aspetto che punta a fornire immagini con maggiore nitidezza e più fedeltà nella resa dei colori. 

Il sistema autofocus montato sulla nuova Pentax KP, invece, lo avevamo già visto sulla Pentax K3-II: si tratta del modulo AF-SAFOX 11, dotato di 27 punti di messa a fuoco, di cui 25 a croce. Una differenza rispetto al passato c’è, e si tratta di un nuovo algoritmo più efficiente e che aumenta la velocità di messa a fuoco e soprattutto la precisione. Guardando invece all’otturatore, ci troviamo davanti ad un dispositivo meccanico in grado di scattare fino a 1/6000 di secondo che però grazie all’ausilio elettronico può spingersi fino a 1/24000 di secondo. Ovviamente sfruttando l’otturatore elettronico si riducono vibrazioni e rumore al momento dello scatto. 

Caratteristica comune in casa Pentax è invece la copertura offerta dal mirino ottico: nel suo corpo compatto, infatti, il mirino con prisma in vetro copre circa il 100% di quanto si inquadra. 

Sul dorso del corpo macchina troviamo un display orientabile da 3 pollici di diagonale e 920.000 punti di risoluzione. La struttura dello schermo è caratterizzata dalla costruzione “air gapless”, grazie alla quale è stata eliminata l’intercapedine tra gli strati dello schermo dove vi era dell’aria che portava ad avere dei fastidiosi riflessi soprattutto in esterni. Grazie anche alla funzione Outdoor View Setting e alla possibilità di visualizzare i dati nello schermo in rosso la visione in esterno dovrebbe essere decisamente più pratica. A proposito di praticità, poi, Pentax ha progettato diversi tipi di impugnatura: di default ci sarà una misura media, ma saranno disponibili anche una versione small e una large per andare incontro alle diverse esigenze dei fotografi. 

Non manca anche la possibilità di registrare video, la risoluzione massima che si può raggiungere è il Full HD a 1920×1080 pixel a 60i/30p in formato H-264; la Pentax KP è anche dotata di un connettore per collegare un microfono esterno per una migliore qualità audio. Tra le funzione di ripresa c’è anche quella per realizzare in macchina i Timelapse in 4K

A livello di connettività, invece, sarà possibile comunicare in Wi-Fi con smartphone e tablet potendo anche scattare in remoto una volta accoppiato il dispositivo con la fotocamera. 

La nuova Pentax KP sarà disponibile verso la fine di febbraio, al prezzo consigliato di €1299 con ben quattro anni di garanzia Fowa

Ecco la nuova Pentax KP, una piccola reflex con sensore APS-C e look retrò
© Riproduzione riservata
Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top