Mobile

Al Mobile World Congress 2017 tanti smartphone fotografici

Gli smartphone stanno sostituendo, o forse lo hanno già fatto, le fotocamere compatte di prima fascia e a Barcellona ci sono state tante novità

Si aspettava il nuovo Samsung S8 come risposta alle recenti critiche subite dall’azienda coreana per la famosa vicenda dell’ultimo Galaxy Note, ma invece per il nuovo smartphone top della casa coreana ci sarà ancora da attendere. Hanno invece colto l’opportunità del MWC 17 di Barcellona tutti gli altri, a partire da LG. Dopo il passo falso del LG G5, smartphone modulare che non ha riscosso il successo sperato da LG, si torna con il nuovo LG G6 al blocco unico. Ma comunque con le sue particolarità. Prima di tutto sarebbe più corretto definirlo phablet, la via di mezzo tra lo smartphone e il tablet, infatti il suo ampio schermo in 18:9 che occupa quasi per interno la scocca, garantisce un’esperienza d’uso ottimale pur mantenendo ridotte le dimensioni. LG G6 ha al suo interno il potente processore Qualcomm Snapdragon 821, che potrà gestire senza problemi anche il comparto fotografico; si tratta anche per LG di un modulo a doppia fotocamera da 13MP e angolo di campo coperto pari a 125 gradi. La prima fotocamera offre un’apertura massima pari a f/1,8 mentre la seconda f/2,4 e non manca il sistema di stabilizzazione. Per gli immancabili selfie LG G6 propone una fotocamera frontale da 5MP e f/2,2 che ha anche una funzione grandangolare che offre una visione a 100 gradi così che nei selfie di gruppo non venga più tagliato nessuno! Il nuovo LG G6 sarà disponibile in Italia ad aprile a €749,99. lg g6 mwc17

L’altro grande protagonista della kermesse catalana è il nuovo Huawei P10, disponibile anche in versione Plus, entrambi ancora una volta targati Leica per quanto riguarda il comparto fotografico. In una scocca di appena 7mm di spessore gli ingegneri cinesi hanno racchiuso il nuovo processore proprietario Kirin 960, display da 5,1 pollici full HD, 4GB di RAM e 64GB di memoria interna. Il Plus si differenzia per il display da 5,5 pollici con risoluzione QHD e configurazioni da 4 o 6GB di RAM e 64 o 128GB di memoria interna. Entrambi però offrono la possibilità di espandere la capacità di storage attraverso schede MicroSD. Per quanto riguarda il comparto fotografico come nel precedente modello troviamo una doppia fotocamera: la prima con sensore da 12MP e apertura f/1,8 e la seconda con sensore da ben 20MP solo bianconero. A partire da marzo i nuovi Huawei P10 e P10 Plus saranno disponibili in molte colorazioni diverse e costeranno rispettivamente €679,90 e €829,90 (per la versione da 6GB di RAM e 128GB di memoria interna). 

huawei p10

Per quanto riguarda l’aspetto fotografico di questi nuovi smartphone presentati al Mobile World Congress in questi giorni c’è tanto interesse intorno ai nuovi Sony Xperia dotati di sensori Exmor. Sono ben quattro i nuovi modelli presentati da Sony, due top di gamma e due di fascia media. Il più interessante è sicuramente il Sony Xperia XZ Premium che si può vantare di essere il primo smartphone al mondo con schermo 4K HDR e primo smartphone al mondo con sensore fotografico “memory stacked” che consente una scansione delle immagini più veloce e quindi adatto anche alle fotografie in movimento. Questa tecnologia è presente anche nel Sony Xperia XZs, mentre le altre due novità rappresentate dagli Xperia XA1 e XA1 Ultra sono caratterizzate dal sensore Exmor RS da ben 23MP

sony xperia

 

Altre novità in campo smartphone sono rappresentate dal nuovo Motorola Moto G5 e G5 Plus, che vantano entrambi una fotocamera frontale da 5MP mentre si differenziano su quella posteriore: il Moto G5 ha potrà contare su 13 milioni di pixel, apertura massima f/2 e autofocus PDAF mentre il Moto G5 Plus ha 12MP, autofocus Dual Pixel e diaframma f/1,7. 

Al MWC 17 si è visto anche il ritorno di Blackberry con il nuovo smartphone KEYone che come da tradizione della casa ha una tastiera fisica. L’azienda ha lavorato anche sul comparto fotografico inserendo il sensore prodotto da Sony IMX378 da 12 megapixel, con autofocus a rilevamento di fase e flash dual led. Potrà anche registrare video in 4K a 30 fotogrammi al secondo. 

Ma il ritorno più a sorpresa è quello di Nokia che oltre a tre smartphone propone una rivisitazione dello storico modello 3310. Se il Nokia 6 non rappresenta una vera e propria novità perché aveva già debuttato in Cina i modelli Nokia 5 e Nokia 3 invece lo sono. Ma sicuramente quello che susciterà maggiore curiosità è il ritorno del 3310, che come il modello originale avrà un’autonomia eccezionale, si parla di 22 ore di utilizzo, e non mancherà neanche lo storico gioco Snake. Per quanto riguarda la fotocamera ci sarà, anche se offrirà una risoluzione di appena 2MP. Tutti i nuovi modelli Nokia saranno disponibili nel secondo quadrimestre di quest’anno a prezzi abbordabili, che vanno dai €299 della versione speciale del Nokia 6 ai €49 del 3310. 

Al Mobile World Congress 2017 tanti smartphone fotografici
© Riproduzione riservata
Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top