Tutorial

Fotografare i tramonti con creatività

Un bel tramonto emoziona tutti, ma riuscire con una fotografia
a trasmettere la stessa emozione provata non è facile come sembra

Sarà banale, ma le fotografie dei tramonti sono spesso quelle che catturano maggiormente l’attenzione dell’osservatore. E di questi tempi possiamo anche dire che attirano più like sui vari social media. Ma per quanto riguarda questa seconda affermazione ci sarebbe da verificare con più attenzione la qualità dell’immagine. Non perché non se ne vedano di belle sui social network, su Instagram, ad esempio, basta cercare tramite hashtag la voce tramonto, o meglio in inglese sunset, per trovare di tutto. Da fotografie che ti lasciano senza fiato a immagini prive di qualsiasi originalità. Ciò detto, come ottenere belle fotografie di tramonti? In realtà la teoria è abbastanza facile, è nella pratica che bisogna concentrarsi il più possibile. Come per molti altri ambiti, dobbiamo essere preparati al tipo di fotografia che vogliamo realizzare: dobbiamo studiare il luogo, non solo l’inquadratura, ma anche quale sia la posizione migliore per ottenere il risultato migliore. L’inquadratura di un tramonto è fondamentale per non cadere nella banalità, per riuscire a dare al sole che lentamente si nasconde nel mare o dietro le montagne quella forza necessaria per lasciare a bocca aperta gli osservatori e non farli passare oltre dopo aver pensato solo: “il solito tramonto”. Serve forza, grinta e allo stesso tempo equilibrio. Equilibrio tra l’importanza del sole che lascia spazio alla notte e il resto della scena. Non dobbiamo commettere l’errore di pensare di star fotografando semplicemente il sole che se ne va. C’è un altro mondo da catturare al fianco del sole. Il primo aspetto da tenere sempre a mente per realizzare belle immagini al tramonto è sapere con esattezza l’orario in cui il sole calerà, così da essere pronti al momento giusto; ed oggi scoprirlo è molto facile grazie a delle semplici app per il proprio smartphone. Quindi considerando che quando il sole tocca l’orizzonte ci impiega poco a sparire del tutto, non ci si può far cogliere impreparati. Ma bisogna anche tenere bene a mente che una volta sparito il sole abbiamo circa 25 o 30 minuti ancora

caratterizzati da una luce molto affascinante, che può regalare delle immagini di tramonti ancora più belle di quelle in cui è ancora presente il sole. In quei momenti potrete anche rendervi conto di come non sempre, anche prima che il sole scivoli dietro l’orizzonte, sia importante inserire il sole stesso nella scena. Come infatti vi mostriamo nei nostri esempi. 

 

Guardarsi intorno è fondamentale per non perdere l’inquadratura migliore per esaltare un determinato panorama. Per quanto riguarda l’attrezzatura più adatta non c’è molto da dire, se non che a seconda del tipo di fotografia che avete in mente di scattare può essere più utile un obiettivo grandangolare piuttosto che un teleobiettivo. Ma sia chiaro, l’atmosfera può essere catturata anche con strumenti come gli smartphone. In questo tutorial ci sono più fotografie realizzate con uno smartphone al tramonto. Quello che conta è la capacità del fotografo di saper sfruttare l’attrezzatura di cui è dotato, sapendo che con uno smartphone fotografare direttamente il sole non sarà mai una buona idea; la fotocamera di uno smartphone sarà difficilmente in grado di gestire l’esposizione. Ma quello che si può fare è aspettare l’attimo dopo che il sole sia tramontato del tutto o semplicemente sfruttare la calda luce del tramonto senza includere il sole stesso nell’inquadratura. Comunque, una volta appurato l’orario in cui dobbiamo essere pronti a scattare e con quale attrezzatura farlo, è il caso di sapere an-che da dove scattare e quindi preparasi magari anche con un treppiedi. Se ne possedete uno, infatti, può essere un valido aiuto, quindi, ove possibile, è bene trovare lo spazio necessario per posizionarlo, in modo stabile. A questo punto possiamo passare, finalmente, alla fase di scatto e come già detto dovrete concentrarvi molto sull’inquadratura, trovare degli elementi che rendano accattivante la vostra fotografia. Iniziate a guardare subito davanti ai vostri occhi, cercate qualcosa che possa servire a guidare l’osservatore nella fotografia, che lo conduca fino a dove volete voi. Un elemento in primo piano può aiutare anche a dare profondità alla foto. Anche delle superfici riflettenti, come uno specchio d’acqua o un edificio caratterizzato da molto vetro, possono assumere le dominanti offerte dal sole al tramonto, sono elementi utili a rendere unici i vostri scatti. Ricordatevi anche che è una buona idea quella di non mettere la linea dell’orizzonte proprio al centro della fotografia; giocate con gli elementi della scena e con la regola dei terzi per dare dinamicità all’immagine. Inoltre, se la vostra fotocamera ne è dotata, utilizzate la livella digitale per assicurarvi di mantenere l’orizzonte perfettamente dritto. Continuando a parlare di orizzonte, bisogna fare attenzione alla sua posizione soprattutto quando vogliamo realizzare dei ritratti: potrebbe non risultare molto bello vedere la linea dell’orizzonte tagliare la testa del soggetto o anche le spalle. I migliori risultati si ottengono soprattutto quando l’orizzonte è posizionato più o meno all’altezza del bacino del vostro soggetto. Nel caso dei ritratti un altro aiuto vi può essere offerto dal flash: scattando infatti in controluce senza una leggera illuminazione artificiale il viso del soggetto risulterà sicuramente troppo scuro. Non esagerate con la potenza del lampo, si perderebbe la naturalezza della scena. Si tratta di tutti piccoli accorgimenti, ma che se seguiti renderanno le vostre fotografie al tramonto più emozionanti. 

In queste situazioni, poi, spesso si può sfruttare un elemento, possibilmente con dei con-torni ben definiti, per creare delle silhouette che siano riconoscibili anche se completamente scure. Lo skyline di una città, delle persone o qualsiasi altra cosa vogliate; vi potrebbe bastare solo ridurre il tempo di scatto. Ricordatevi, inoltre, che un aspetto da tenere a mente in quasi tutte le situazioni di tramonto è quello di sottoesporre leggermente la fotografia; così facendo i colori caldi di quest’ora del giorno saranno ancora più intensi e ricchi, rendendo la scena ancora più coinvolgente. Per farlo, potete aumentare la velocità di scatto o semplicemente modificare la compensazione dell’esposizione. Inoltre, non dovete preoccuparvi se il cielo non è perfettamente limpido, anzi, in questo caso qualche nuvola può tornare utile, perché anch’esse risentiranno del calore della luce al tramonto, prendendo delle dominanti tra l’arancione e il rosso e contribuendo a dare ancora più enfasi alla scena. Se volete concentrarvi proprio sul sole come elemento principale della scena il primo parametro di scatto da gestire è quello all’apertura del diaframma. Per non ritrovarsi con un “buco” bianco nella vostra fotografia è consiglia-bile utilizzare un valore compreso tra f/16 e f/22, così che la vostra fotocamera sarà in grado di catturare anche i raggi del sole. Ciò, però, è possibile solo quando il sole è ancora abbastanza alto nel cielo, quindi dotato di un certa potenza, infatti, più si avvicina all’orizzonte e ovviamente meno intensità avrà.  

“Giocate con gli elementi della scena e la regola dei terzi”

Sono tanti gli elementi che possono contribuire a rendere dei tramonti accattivanti, tra questi anche le ombre. Scattando con il sole molto basso sull’orizzonte, ogni elemento incluso nella scena produrrà, se non vi sono ostacoli ad impedirlo, delle ombre molto lunghe, offrendo delle situazioni interessanti da riprendere. Ovunque voi siate, in città, al mare o sulla vetta di una montagna, guardatevi intorno e cercate degli elementi che possano tornare utili per studiare delle composizioni che esaltino proprio le ombre. La luce radente può essere utilizzata anche per esaltare dei particolari, quindi non fermatevi a pensare che al tramonto si scattano solo panorami. Anche dei dettagli possono godere dell’atmosfera del tramonto, non vedremo il sole che cala dietro l’orizzonte, non vedremo ombre particolari, ma sentiremo il calore della luce abbagliare ed allo stesso tempo esaltare qualche piccolo dettaglio, proprio come mostrato in questa pagina con le spighe di grano in controluce al tramonto. Lasciatevi dunque guidare dalla creatività, non limitatevi a scattare dei banali tramonti e se volete poter gestire i vostri scatti al meglio evitate di utilizzare le impostazioni predefinite presenti in molte fotocamere: non perché non siano quelle più adatte, ma non vi permetteranno di gestire come meglio credete la scena. Per questo motivo, anche se le fotocamere più moderne forniscono dei file già ottimi in JPEG, è anche buona norma quella di utilizzare il formato RAW. Infatti, considerando la difficoltà di esposizione scattando direttamente verso il sole, può essere molto utile avere la possibilità di intervenire in fase di post produzione. Anche perché guardando i risultati dal display LCD della vostra fotocamera potreste essere ingannati dalla resa: infatti, con il sole ancora presente, il risultato vi potrebbe sembrare più scuro di quanto in realtà non sia e viceversa, una volta che il sole sarà tramontato del tutto, potreste pensare che la vostra fotografia sia più chiara della realtà. Per questo motivo è importante dare più peso a quanto mostrato dall’istogramma rispetto a quanto i vostri occhi vedono sul display. E vi suggeriamo, dunque, di non farvi prendere dalla frenesia cancellando immediatamente delle fotografie che non vi sembrano perfettamente esposte, attendete di guardare i risultati con calma davanti al vostro computer. Le lunghe giornate estive sono ideali per fare pratica con calma in questo tipo di situazioni, quindi seguendo questi pochi accorgimenti e usando tutta la creatività di cui siete dotati siamo certi che i risultati saranno ottimi. E non fatevi spaventare da una giornata di pioggia, spesso è proprio dopo il classico temporale estivo che si aprono davanti ai nostri occhi dei tramonti che ci chiedono di essere fotografati. Quindi, non fatevi trovare impreparati quando ciò accadrà. 

Fotografare i tramonti con creatività
© Riproduzione riservata
Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top